Anche una mano debole può essere vincente

C’è un vecchio proverbio che dice “Accontentavi della mano che la vita vi ha dato”. È un buon proverbio, vi fa ricordare che potete realizzare tutto quello che volete nel mondo libero, ma anche se non raggiungete i vostri alti traguardi, in qualche modo ve lapotete cavare.

È un buon proverbio, e visto che viene da una metafora di poker, rovesciamolo ed applichiamolo al poker. Ma aspettate, non volete solo cavarvela. Questo non è vincere, questo e rassegnarsi alla sopravvivenza (che non è successo). Cambiamo il proverbio a “Vincere con la mano che il croupier vi ha dato”

Ora, esattamente che cosa significa questo? Ebbene, significa che qualche volta, vi sarà data una mano debolissima. Non c’è niente da fare. Proprio come la vita lascia cadere centinaia di chicchi di grandine sulla tua macchia nuova, o un fulmine fa cadere un ramo sul suo tetto, alcune volte il croupier vi da carte da schifo.

Però, c’è qualcosa che dovete ricordarvi riguardo il poker. Per quanto debole sia la vostra mano, potete sempre vincere con essa. Un buon bluff, un pò di sviluppo, o solo il fatto che gli altri hanno le mani più deboli della vostra e voi avete la mano più forte significa che anche la mano più debole può vincere.

Ora, non vi diciamo di andare e giocare come un pazzo, ma stiamo cercando di farvi ricordare che potete vincere anche con una schifezza di mano se provate a lavorarci sopra.