Il poker Texas Hold’Em

Nessuno sa esattamente come e dove venne giocato per la prima volta il poker Texas Hold’em. Alcuni dicono che la prima partita fu giocata a Robstown, nel Texas, agli inizi del 1900, e che il gioco arrivò a Dallas nel 1925.

I punti vincenti
Come nella maggior parte delle partite di poker, si tenta di ottenere un punto come una scala (cinque carte ordinate in fila), un colore (cinque carte dello stesso seme), un full (un tris più una coppia), un tris, o anche una semplice coppia. In caso di parità, cioè quando due persone hanno un tris o due persone hanno una scala, il vincitore è determinato in base alla carta del valore più alto.

Per esempio, se un giocatore ha una scala con 3 – 4 – 5 – 6 – 7, e un altro ha una scala con 6 – 7 – 8 – 9 – 10, il vincitore sarà quest’ultimo, perché il suo 10 è più alto del 7 dell’altro giocatore.

Visto che per vincere bisogna superare il punto degli altri giocatori, anche una mano debole può essere vincente. Il gioco è veloce da imparare ed è molto popolare, anche tra chi non ha mai veramente praticato il poker.