Phelps dovrà diventare un professionista del poker?

Il nuotatore campione olimpico, Michael Phelps, è stato scaricato da uno sponsor a causa della pubblicazione delle immagini relative al suo consumo di “marijuana” ad una festa lo scorso autunno. La Kellogg Co. è stata la prima società a terminare il proprio contratto pubblicitario con Michael Phelps. Il più grande produttore di cereali del mondo ha dichiarato che non rinnoverà il contratto con Phelps, il quale ha vinto 8 medaglie d’oro alle Olimpiadi di Beijing, la scorsa estate. La società ha detto che “l’incidente” di Phelps non è coerente alla sua immagine pubblica.

Si stima che Phelps abbia contratti pubblicitari per 5 milioni di dollari con varie società come Kellogg, Speedo costumi da bagno, orologi Omega, Visa Inc, Subway sandwiches e la Hilton Hotels Corp. Potrebbe perdere ulteriori contratti, anche se le altre società non sembrano intenzionate a farlo. Il gruppo Hilton Hotel ha tra i suoi eredi, Paris Hilton, che di certo non è lei stessa una “campionessa” di stile.

Questo ci porta ad una interessante ironia rispetto ad un altro nipote di Conrad Hilton, il più “controllato” Nicky Hilton, il quale occasionalmente gioca a poker con il sig. Doyle Brunson – una leggenda del poker che ha ance un suo sito internet. Lo scorso settembre, tale sito internet ha riferito che Brunson stava aiutando Phelps a migliorare il suo poker, facendo così pensare che il grande campione olimpico sarebbe diventata la prossima celebrità a collaborare con il sito di Doyle Brunson.

“Se ci fosse stato ancora il contratto con la Kellogg, la storia del poker non avrebbe potuto andare molto bene”, ha spiegato Payton O’Brien, Senior editor del sito. “Per quanto riguarda i costumi da bagno Speedo e Hilton, non ci sono invece problemi”. Ma se perde quei contratti, Phelps può trovare un amico in Doyle Brunson, che due anni fa aiutò Pamela Anderson a diventare una star internazionale del poker.

Phelps ha giocherellato a poker mentre si allenava per le Olimpiadi ed ha espresso un forte interesse ad incontrare la leggenda, Doyle Brunson. “Penso che molte persone nella comunità del poker online siano convinte che Phelps potrebbe fare una qualche forma di accordo con Doyle, fosse anche prendere parte a qualche torneo di poker per beneficenza, online o reale,” ha dichiarato O’Brien. “Penso che ora che ci sono queste nuvole grigie sulla testa di Phelps, ci siano maggiori probabilità”.