Un hacker ruba 12 milioni di dollari di fiches dello Zynga Poker

Un esperto informatico britannico ha ammesso di aver attaccato i server dello Zynga per rubare fiches del valore di 12 milioni di dollari.

Ashley Mitchell, 29 anni di Paignton, nel Devon, si è dichiarato colpevole di aver piratato i server rubando 400 miliardi di fiches virtuali, come riporta il South Devon Herald Express.

Mitchell ne ha poi vendute una parte con forte sconto sul mercato nero, guadagnando circa 53.000 $.

Il Procuratore Gareth Evans ha spiegato: “L’imputato ha venduto circa un terzo dei 400 miliardi di fiches del valore di 12 milioni di dollari, e in base ai dati dell’asta, le stava vendendo a circa 430 sterline per ogni miliardo di fiches”, c`erano tanti acquirenti online, perchè nel poker i soldi sono tutto.

“Secondo i miei calcoli, il valore totale in caso di vendita sul mercato nero si aggirerebbe sulle 184.000 sterline.”

Mitchell si è dichiarato colpevole di quattro capi di accusa, compresa la vendita di refurtiva e l’accesso non autorizzato a un computer con l’intenzione di commettere un reato.

Il giudice Philip Wassall ha detto che è “inevitabile” che Mitchell andrà in prigione. La sentenza è prevista per il mese prossimo.